Fotografia naturalistica | Birdwatching in Italia | Fotografare gli uccelli | Reportage fotografici in Europa | Sergio Ontano | Chi sono

Chi sono

Nei primi anni´60, all´età di dieci anni, collezionavo diversi album di figurine e leggevo ogni settimana il Corriere dei Piccoli.
Gli album di figurine che ricordo con maggior nostalgia ( poiché li ho smarriti da tempo ) illustravano con semplici disegni  paesi lontani e animali esotici, e ricordo che la conquista della Luna era vista in una prospettiva remota....
In quelle figurine e in quegli articoli scoprii i deserti d´Africa, le isole Far Oer, gli elefanti e le balene, e restavo affascinato nello scoprire quanta varietà di vita c´è in uno stagno. Con la fantasia visitavo tutti questi luoghi lontani ed imparavo sempre nuove cose...
Quando alle scuole medie svolgevo i temi di italiano, qualunque fosse l´argomento proposto dall´insegnante, facevo ampi giri di parole per riuscire sempre a raccontare il mio sogno: diventare un fotorepoter naturalista !
Se, ad esempio, il tema era "Come ha i passato le vacanze estive ?", io raccontavo in poche righe che ero stato una settimana in Toscana o in Piemonte con la mia famiglia, dove avevo osservato dei buoi, o degli uccelli, o dei gamberi di fiume, e che se avessi avuto una cinepresa avrei realizzato dei documentari su questi animali o, meglio ancora, avrei girato il mondo a filmare la natura, in tutti i suoi aspetti. Di questo scrivevo pagine e pagine.


Sono ormai trascorsi oltre cinquant´anni da quei giorni, ed ora posso tirare le somme: non sono mai diventato un reporter naturalista di professione, ma ho sempre impegnato tanto tempo per osservare ( fotografare, filmare ) con infinita passione l´ambiente che ci circonda.
Dalla scoperta di un formicaio o seguendo la vita degli uccelli, dalla ricerca di stelle e pianeti o dall´emozione che mi prende nel vedere la bellezza di una goccia d´acqua che cade, tutto in natura merita grande attenzione, ed il tempo per farlo non basta mai.

Cercate di seguire sempre i vostri sogni, e vedrete che le figurine della vostra infanzia prima o poi
prenderanno vita...